28 Novembre, la prima lezione con Michele Sorice

  • pubblicato in: News
  • 30 novembre 2014

Venerdì 28 novembre presso la Camera di Commercio, si è tenuto il primo appuntamento del ciclo Lezioni Sulla Democrazia. “Con la bella relazione di Michele Sorice abbiamo iniziato il ciclo di Lezioni sulla democrazia -commenta il direttore scientifico della Fondazione, Enrico Mannari- A tempi brevi metteremo a disposizione la video lezione”. Democrazia e media, un binomio che può portare a risultati grandiosi in termini di partecipazione senza tuttavia essere immune dal pericolo di cadere nel demagogismo. Un binomio ricco di sfumature che, Michele Sorice, ha analizzato con lucidità e chiarezza nel suo intervento. Ecco un commento alla lezione di venerdì fatta dal direttore scientifico di Memorie Cooperative, Enrico Mannari:
“Ciò che è emerso con grande chiarezza nelle parole di Sorice è il bivio a cui si trova di fronte la democrazia in Occidente(ma non solo): il conservare un certo presente con il suo portato di delegittimazione di fatto della partecipazione politica a favore di possibili svolte autoritarie”soft”; dall’altra la sperimentazione di nuove forme di partecipazione e un ampliamento della democrazia in senso più decisamente egualitario. La seconda strada è lunga,complicata, faticosa. Ha necessità di una rivisitazione del sistema economico, di una spinta verso nuove forme di amministrazione condivisa,di pratiche collaborative, di un sistema dei media liberato da ogni conflitto di interesse. Ma questa seconda strada è quella che ci consente di non tradire la democrazia”.

Gli uomini preferiscono la certezza all’incertezza. Ma l’opzione per la democrazia è precisamente un’opzione per l’incertezza rispetto agli esiti di ogni elezione, di ogni voto.

Albert Hirschman

Testi