Gli studenti del Classico a scuola di democrazia e comunicazione politica

  • pubblicato in: News
  • 22 maggio 2015

Si è concluso il progetto sul tema della democrazia che ha coinvolto le classi quinte del liceo Classico. Si tratta di un percorso avviato già da diverso tempo e che per questo anno ha visto il contributo della Fondazione Memorie Cooperative.

Da due anni le classi quinte del liceo, con indirizzo comunicazione, lavorano sul tema della comunicazione politica: “Lo scorso anno – spiega Maria Antonietta Monaco, docente di storia e filosofia che si occupa di portare avanti il progetto – i ragazzi hanno analizzato il ruolo svolto dai manifesti politici, quest’anno ci siamo concentrati sui partiti e sull’uso di Twitter da parte dei politici italiani”.

Nei mesi scorsi gli studenti della 5°A e 5°B hanno incontrato Enrico Mannari, direttore scientifico della Fondazione, per una lezione sulla democrazia e sulla comunicazione. Il risultato finale del progetto, portato avanti dalla professoressa Monaco, è stato di produrre vari lavori che i ragazzi delle due quinte hanno presentato, nei giorni scorsi, agli studenti delle classi prima, seconda, terza e quarta indirizzo comunicazione. Al centro degli elaborati un’analisi sulla comunicazione politica partendo da Hitler e Mussolini, che hanno fatto di questa tipologia un’arma vincente per sollevare le masse, passando ai primi talk show televisivi, fino a Internet e all’uso dei social network, divenuti elemento fondamentale della comunicazione dei nostri politici. Infine un sondaggio sul tema della democrazia rivolto agli studenti del liceo.

A esporre gli elaborati: Matteo Jeracitano, Filippo Pini, Maria Gabriella Donadeo, Leone Spinelli, Alessandro Colombini, Claudia Caturegli, Marina Maffei e Greta Gronchi. Interessanti sono stati i risultati emersi dal sondaggio che ha evidenziato una diffusa mancanza di fiducia verso i politici che “guardano ai propri interessi e non a quelli dei cittadini”, si legge tra le risposte, e la percezione di non sentirsi parte della vita politica del paese.

Di seguito le immagini della presentazione dei progetti delle due quinte agli altri studenti.

classico 1

classico 2

classico 3

classico 4

classico 5

classico 6

Gli uomini preferiscono la certezza all’incertezza. Ma l’opzione per la democrazia è precisamente un’opzione per l’incertezza rispetto agli esiti di ogni elezione, di ogni voto.

Albert Hirschman

Testi